News

“Prima della fine. Gli ultimi giorni di Enrico Berlinguer”: dal 13 giugno al cinema

immagine contenuto “Prima della fine. Gli ultimi giorni di Enrico Berlinguer”: dal 13 giugno al cinema

Sarà presentato in anteprima mondiale al Biografilm Festival martedì 11 giugno alle 21 al Pop Up Cinema Jolly 4K di Bologna (via  G. Marconi 14)il film-documentario“Prima della fine. Gli ultimi giorni di Enrico Berlinguer”, il nuovo lavoro di Samuele Rossi, che racconta con una prospettiva inedita un evento che cambiò per sempre l’Italia, quello della morte del celebre segretario del PCI, avvenuta a Padova l’11 giugno 1984, in occasione del 40° anniversario dalla scomparsa. Il film documentario – in concorso nella sezione Biografilm Italia –  è il risultato di un lungo lavoro produttivo e di ricerca della Echivisivi di Samuele Rossi e Giuseppe Cassaro ed è co-prodotto con Salice Production di Cosetta Lagani Solaria Film di Emanuele Nespeca – in collaborazione con Sky Documentaries. Sarà poi in sala dal 13 giugno, distribuito da OpenDDB – Distribuzioni dal Basso, nei principali cinema di tutta Italia, da Bologna a Padova, come a Milano, Firenze e Roma.

«Noi siamo convinti che il mondo possa essere conosciuto e messo al servizio dell’uomo, del suo benessere e della sua felicità. La prova per questo obiettivo può riempire degnamente una vita»: Enrico Berlinguer pronunciava queste parole durante il suo ultimo comizio. Era il 7 giugno 1984 a Padova: Berlinguer avverte un malore evidente sul palco, ma nonostante tutto, in quegli attimi, porta in fondo il suo discorso rivolto alla folla. Da lì a poco entra in coma per quattro giorni, fino alla data della sua morte, l’11 giugno 1984. Il 13 giugno si consumò a Roma il funerale politico più imponente della storia della Repubblica: furono in due milioni a scendere in piazza per i suoi funerali, qualcosa di mai visto prima.

Prima della fine. Gli ultimi giorni di Enrico Berlinguer è il nuovo lavoro di Samuele Rossi (già noto a critica e pubblico per il commovente ritratto della resistenza de La memoria degli ultimi e per le biografie di Indro Montanelli, Margherita Hack e Carmelo Bene). Il documentario rappresenta un’evoluzione linguistica nel percorso di Samuele Rossi e vuole restituire la memoria collettiva di quell’evento attraverso uno storytelling emozionale ed innovativo costruito con il solo utilizzo di materiale d’archivio di natura molteplice proveniente da archivi nazionali ed internazionali lungamente scandagliati: una ricerca durata 3 anni per consentire al film documentario di essere un’opera capace di ricostruire con profondità e una prospettiva nuova uno dei momenti che cambiò per sempre la storia repubblicana del nostro paese, un momento di passaggio e una fine. Quella di un politico amato, di un intero partito, di un’idea di Paese, forse addirittura la fine di un’epoca. Nessun commento, nessuna intervista, nessuna lettura postuma: il film propone un’accurata e rinnovata ricostruzione narrativa e visiva di quei 7 giorni che sconvolsero l’Italia.

Il film è prodotto da Echivisivi con Salice Production e Solaria Film, con il sostegno di MIC – Direzione generale Cinema e audiovisivo e della Regione Emilia-Romagna attraverso Emilia-Romagna Film Commission, con il Patrocinio di Associazione Enrico Berlinguer, Fondazione Gramsci Onlus, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna Onlus, Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci Onlus, Radio Popolare e Società̀ Umanitaria – Cineteca Sarda, in collaborazione con AAMOD Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico. La ricerca dei materiali di repertorio è a cura di Giuseppe Cassaro.



Partner